Meglio cartucce originali o compatibili?

cartucce originali o compatibili

La stampa è fondamentale

Ogni giorno tutti noi abbiamo bisogno di stampare un documento o una serie di file che ci servono con più o meno urgenza: diventa quindi importantissimo avere al proprio fianco una stampante pronta a svolgere il suo lavoro.

Esistono principalmente due modelli di stampante: la stampante a getto d’inchiostro a la stampante a laser.

Il toner va integrato nella fotocopiatrice, nel fax o nella stampante a laser, mentre la cartuccia è un dispositivo da collocare all’interno della stampante a getto d’inchiostro.

Le cartucce a inchiostro

Le cartucce sono dei contenitori removibili di inchiostro e ovviamente non possono essere utilizzate nelle stampanti a laser.
La cartuccia contiene un solo colore, il nero, o più colori. La maggior parte delle stampanti utilizzano una cartuccia per il nero e una cartuccia per tutti gli altri colori. I vari tipi di cartucce sono veri e propri contenitori di inchiostro liquido contenuto in un serbatoio di plastica. La stampa delle immagini avviene mediante l’utilizzo di testine che si muovono distribuendo l’inchiostro poco alla volta ed eliminando le gocce inutili, componendo così l’immagine sul foglio.

Le stampanti a laser sono più veloci delle stampanti ad inchiostro e di conseguenza i toner garantiscono più velocità rispetto alle cartucce.

Il toner ha un’ottima precisione e una ottima realizzazione grafica, ma anche le cartucce hanno un’alta qualità, avendo l’unico difetto di poter macchiare per sbaglio.
Il toner ha una capacità importante, che lo rende adatto a sostenere una consistente mole di lavoro.

Le cartucce hanno una capacità limitata e sono molto più utili in un contesto tranquillo come quello casalingo.
Le cartucce hanno costi notevolmente inferiori ai toner, e quindi sono consigliabili per chi deve stampare pochi documenti senza urgenza.

Cartucce originali o compatibili

Il prodotto originale è una tipologia di cartuccia prodotta e marchiata dal medesimo produttore della stampante. Questa cartuccia originale può vantare un’ottima qualità, ma i relativi costi di ricambio dell’inchiostro sono molto alti.
La cartuccia compatibile è un prodotto non marchiato e non creato dallo stesso creatore della stampante, ma che è compatibile con diversi modelli di stampante. Il costo di questo tipo di prodotto è molto basso rispetto alle cartucce originali, ma la qualità non è alta.

La durata media delle cartucce è variabile dai due ai cinque anni e dipende dalle condizioni climatiche e dall’esposizione all’aria del prodotto.
La cartuccia, in ambiente domestico, è in grado agevolmente di soddisfare i vari bisogni del possessore della stampante, che si tratti di stampare un documento con calma o una serie di fogli con una certa urgenza.
La qualità in generale della resa della stampa alla fine dipende al tipo di stampante e dal modello di cartuccia usata.
E’ importante quindi saper scegliere in maniera oculata quale tipo di cartuccia selezionare tra il prodotto originale, il prodotto compatibile e quello rigenerato.

Differenze tra cartucce

Il tipo di prodotto che corrisponde al nome di cartuccia rigenerata nasce da un lungo processo di rigenerazione, al termine del quale solo dopo numerosi e severi test di qualità viene poi rimessa sul mercato. Acquistare una cartuccia rigenerata può far risparmiare addirittura complessivamente fino al 70%, ed è inoltre un acquisto consapevole in favore della salvaguardia dell’ambiente, perché è un tipo di prodotto che si ottiene dal riciclaggio dei vari pezzi di plastica delle vecchie cartucce, eliminando quasi totalmente gli sprechi e l’accumulo di materiali difficili da smaltire.

In media, una cartuccia inkjet (a getto d’inchiostro) originale e di marca, ha un costo variabile dai 15 ai 100 euro, quindi è un prodotto qualitativamente alto con un prezzo di solito elevato.
Un prodotto compatibile ha prezzi bassissimi che si aggirano attorno ai 5 euro, mentre un prodotto rigenerato può avere dei prezzi che variano dai 5 ai 20 euro.

Ovviamente la variazione di prezzo corrisponde ad una variazione di qualità.

Il cliente deve avere i giusti mezzi per effettuare una scelta consapevole e acquistare la cartuccia adatta alle proprie esigenze, considerando che scegliendo una qualità troppo bassa si potrebbero avere problemi come macchie ed inceppamenti.

In sintesi, meglio cartucce originali o compatibili?

Scegliendo un prodotto originale, la qualità è di solito massimale, in quanto il tipo di inchiostro all’interno della cartuccia, la testina e il tipo di materiali di cui è fatto offrono il massimo del rendimento possibile per la stampante: la qualità alta è più visibile quando si va ad effettuare una stampa di grafici o di fotografie ad alta risoluzione. Comprando il prodotto originale ci si può avvalere della garanzia del produttore in qualsiasi momento, in caso di problemi o malfunzionamenti.

La nota stonata è il costo, sicuramente elevato.

Se il costo dovesse rappresentare un ostacolo insormontabile, è giusto virare su un prodotto non originale, ma compatibile.
Sicuramente, se la qualità che l’utente richiede non è l’eccellenza, allora la cartuccia compatibile diventa una soluzione più che ottimale, perchè consente un enorme risparmio garantendo comunque un uso buono tra qualità e frequenza.
La stampa è importante e avvalersi della cartuccia giusta al momento giusto può rendere più facile le nostre mansioni quotidiane.