Cartucce Rigenerate o Compatibili? Vediamo i PRO e CONTRO

Cartucce Rigenerate o Compatibili

Come rendere più economiche le vostre stampe

Le stampanti occupano il primo posto nella classifica delle periferiche più utilizzate dagli utenti di computer. Disporre in forma cartacea delle informazioni presenti nei vostri PC è non solo una grande comodità ma spesso un’esigenza imprescindibile nel normale utilizzo dei computer.

Se possedete una stampante, vi sarete trovati ben presto nella condizione di dover sostituire le cartucce e spesso, recandosi al negozio o navigando sugli store online, vi sarete resi conto che per un set di cartucce nuove si spende pressappoco come per l’acquisto di una nuova stampante. Questo paradosso è dovuto a due fattori fondamentali, il costo delle cartucce originali per la vostra stampante e il fatto che, al momento dell’acquisto, le cartucce comprese sono solo a scopo dimostrativo, quindi contengono meno inchiostro di una acquistata singolarmente.

Se i consumabili originali assicurano non solo una garanzia maggiore ma anche una resa migliore, non sempre per le nostre stampe abbiamo bisogno di un’elevata qualità. Il modo migliore per evitare di spendere un patrimonio ogni volta che finite le vostre cartucce è quello di prendere in considerazione l’acquisto di cartucce rigenerate o compatibili, sensibilmente più economiche rispetto alle originali e arrivate ad un buon grado di maturità che consente affidabilità, discreta qualità di stampa e nessun effetto collaterale per la vostra stampante.

Meglio le cartucce Rigenerate o Compatibili?

Domanda alla quale è molto arduo dare una risposta definitiva perché entrambe le soluzioni risolvono in maniera leggermente differente il problema. Le cartucce rigenerate sono la scelta più ecologicamente consapevole in quanto la cartuccia verrà ricaricata e riutilizzata più volte, risparmiando all’ambiente plastica e componenti elettronici spesso e volentieri mal riciclati. Le cartucce Compatibili, invece, sono consumabili prodotti allo stesso modo delle cartucce originali (quindi sigillate e nuove di zecca) ma che per avere un prezzo competitivo abbassano la qualità dei componenti in plastica e soprattutto dell’inchiostro. Chi è più sensibile ai problemi ambientali, quindi, risponderà alla domanda iniziale con la soluzione dei consumabili Rigenerati mentre chi ha più a cuore l’affidabilità e il corretto funzionamento della stampante, riterrà che le cartucce compatibili sono le alternative migliori alle cartucce originali.

Cartucce Rigenerate, Pro e Contro

Per cartucce rigenerate si intendono quei consumabili per stampante che, una volta esauriti, vengono ricaricati per essere riutilizzati. Ci sono in vendita kit appositi di inchiostro per fare-da-sè, oppure si trovano in commercio cartucce già ricaricate da aziende specializzate. In entrambi i casi, scegliendo cartucce rigenerate, avrete un occhio di riguardo verso l’ambiente perché al posto di buttare la cartuccia (contenente plastiche di vario tipo e contatti elettronici in rame o altri metalli tossici) la riutilizzerete. Inoltre potrete anche scegliere la qualità dell’inchiostro da usare nel caso decideste di fare in proprio, spendendo comunque meno rispetto a una cartuccia originale anche in caso di inchiostri certificati dal produttore. Naturalmente ci sono aspetti negativi in questa soluzione, il primo sta nell’usura dei contatti e della testina che, progettati per un utilizzo usa-e-getta, non possono consentire numerosi cicli di ricarica. Alcuni modelli di cartucce, inoltre, contengono dei chip che conteggiano le pagine stampante e rendono il consumabile inutilizzabile dopo un certo numero di stampe.

Cartucce Compatibili, Pro e Contro

Per evitare spese sproporzionate al termine dell’inchiostro nelle vostre stampanti, la soluzione delle cartucce compatibili è quella che vi garantisce una maggiore affidabilità e sicurezza di funzionamento. I consumabili compatibili, infatti, vengono realizzati da aziende con un processo produttivo analogo a quello dei marchi più prestigiosi. Per questo acquistando una cartuccia compatibile si ha la certezza di avere un consumabile nuovo, con contatti mai utilizzati e spugnette interne al massimo della loro efficienza. Se la cartuccia è del tipo che integra anche la testina, inoltre, sostituendo la cartuccia avrete la certezza di stampare tramite ugelli puliti e senza ostruzioni. Essendo un prodotto di consumo equiparabile all’originale, la cartuccia compatibile non può essere considerata eco-friendly perché porta con sè tutti gli svantaggi del sistema del monouso. Un altro inconveniente da tenere in considerazione è la qualità dell’inchiostro, non determinabile prima dell’acquisto e verificabile solo dopo svariati tentativi da produttori diversi, fino a trovare quello più adatte alle vostre esigenze.